Crea sito
Menu

Il mistero più grande.

maggio 6, 2013 - Misteri
Il mistero più grande.

Angelo della Morte

I misteri a cui l’Uomo ancora non ha dato una risposta sono innumerevoli.

Alcuni sono più appassionanti e coinvolgenti degli altri. Tra quelli più gettonati e discussi anche dai media ci sono quelli che riguardano la vita su altri pianeti ed eventuali visitatori extraterrestri. In molti poi ci chiediamo se in 4,54 miliardi di anni la nostra Terra abbia visto fiorire solo l’attuale civiltà tecnologica la cui storia ufficiale dell’Uomo copre solo alcune centinaia di migliaia di anni. Le teorie sul passato del nostro pianeta, sugli antichi astronauti, su divinità aliene che crearono gli umani e civiltà perdute, tecnologicamente avanzate, sono molto intriganti. Anche pensare a mondi alternativi, dimensioni parallele, agli attuali avvistamenti di Ufo nel cielo in epoca moderna, complotti internazionali ed insabbiamenti, presunti accordi tra i governi più potenti del Mondo ed alieni sono argomenti molto affascinanti.

Di tutta la Natura l’Uomo stesso è un mistero ancora tutto da svelare, a cui la Scienza e la Medicina guardano con infinità curiosità ed interesse.

I fenomeni paranormali, i poteri della mente, la bilocazione ed i viaggi astrali sono altri argomenti che vendono bene. A fianco a questi poi non sono da dimenticare l’interesse arcaico per l’occulto ed il mondo della Magia: esseri magici, spiriti elementali, invocazioni e riti di ogni tipo per curare od ottenere il favore di forze invisibili.

Sembra che questa numerosa varietà di misteri a cui ogni tanto volgiamo l’attenzione (chi più, chi meno e chi niente) in qualche modo soddisfi alcune sfere del nostro intelletto e del nostro immaginario. Cerchiamo quasi un appagamento da ciò che è una possibile, alternativa o fantastica interpretazione della realtà. La nostra realtà spesso non ci piace e non ci appaga quanto quella più colorita e magica presentata da visioni alternative.

Nella società moderna può capitare che un individuo possa perdersi e ritrovare invece la propria identità in contesti che danno differenti spiegazioni e visioni della realtà in cui vive. Spiegazioni alternative della realtà che per lo meno lo aiutino a sopportare o a darsi una ragione di esistenza che non sia per forza quella imposta dalla civitas stessa.

E’ quindi nei misteri non ancora svelati, nell’ignoto che forse speriamo un pò tutti noi di trovare della ragioni che diano un senso più elevato ed ampio della nostra esistenza… Soprattutto di scoprire in fondo se siamo destinati ad una fine o all’Eternità.

E’ per questo motivo che personalmente ritengo che, di tutti i misteri, quello della Vita dopo la Morte sia il mistero più grande ed importante. La possibilità di una vita immortale come quella promessa da quasi tutte le religioni del Mondo è qualcosa a cui quasi tutti speriamo o crediamo… Ma le prove concrete sono poche.

Parlare di spiriti e di fantasmi a tal proposito non è molto convincente, nonostante le numerose testimonianze e le presunte prove scientifiche che a volte ci propinano anche nei documentari più recenti. Le religioni stesse portano la questione ad un livello di Fede ove le prove risiedono piuttosto in diversi insiemi di manoscritti con legende, miti, canti, riti e preghiere.

Cosa ci sia dopo la Morte non lo sappiamo: per gli atei c’è il semplice nulla, la non esistenza; per i credenti ed i religiosi c’è l’Eternità con infinite possibilità di Vita.

Tra le due ipotesi indovinate quale preferisco.

 

Rispondi